I BATTERI BENEFICI PROMUOVONO LA SALUTE DELLA DONNA


I lattobacilli sono essenziali per il sano mantenimento della flora vaginale e per la prevenzione delle infezioni vaginali. In determinate circostanze, i lattobacilli possono essere persi e possono insorgere infezioni vaginali con i sintomi che le accompagnano, quali perdite vaginali, prurito, bruciore doloroso. E noto che il tratto intestinale funziona da serbatoio per i lattobacilli vaginali e che l’integrazione orale di lattobacilli aiuta a mantenere una flora vaginale normale oltre a prevenire le infezioni vaginali. È inoltre noto che la flora vaginale viene mantenuta sana da una composizione fisiologica di lattobacilli. Pertanto, è stata sviluppata una composizione di lattobacilli vaginali fisiologici per sostenere la flora vaginale mediante l’impiego dell’integrazione orale. Tale integrazione orale di lattobacilli porta ad un mantenimento fisiologico della flora vaginale e alla salute vaginale. L’integrazione orale di lattobacilli Astarte può sia prevenire le infezioni vaginali che ripristinare la flora vaginale dopo una infezione vaginale.

 


I CEPPI di ASTARTE


• Lactobacillus crispatus LBV 88

=

DSM 22566

• Lactobacillus rhamnosus LBV 96

=

DSM 22560

• Lactobacillus jensenii LBV 116

=

DSM 22567

• Lactobacillus gasseri LBV 150

=

DSM 22583

 

 

 

 

 

 

 

 

ASTARTE ha già ottenuto il brevetto per l'Europa e gli Stati Uniti (EP 2509 610; US 8846 027) ed è stato depositato per una successiva introduzione in altri paesi.


STUDIO CLINICO SUL CAMBIAMENTO DELLA FLORA VAGINALE DOPO l’ASSUNZIONE DI PROBIOTICI PER VIA ORALE

Dati di uno studio con donne (vaginosi batterica):

I lattobacilli sono stati somministrati per via orale, un campione vaginale è stato prelevato prima della somministrazione, una settimana dopo l’assunzione giornaliera per via orale e un terzo campione vaginale dopo una settimana senza trattamento probiotico, per vedere gli effetti a lungo termine.

Concentrazione totale media dei lattobacilli: all’inizio dello studio, i livelli erano bassi (in media 3,07E+06; SD+/- 5,23E+07); dopo l’assunzione per via orale la concentrazione è aumentata (in media 5,77E+07; SD 1,72E+08); dopo una ulteriore settimana, intervallo di tempo privo di trattamento, i livelli erano più alti che prima della terapia (in media 2,71E+07).

Variazione del punteggio di Nugent e trasformazione della vaginosi batterica in una flora vaginale intermedia: il punteggio di Nugent medio prima della somministrazione di probiotici è stato di 8 (SD 1,07), il che significa un grado 3 della flora vaginale (in termini clinici, vaginosi batterica). Dopo una settimana, miglioramento dei punteggi di Nugent a punteggio di 6 (SD 0,79), il che significa un grado 2, flora intermedia, non più condizione di vaginosi batterica. Dopo una ulteriore settimana questa diagnosi clinica microbiologica è rimasta invariata, punteggio di Nugent di 6 (SD 1,79), grado 2 (SD 0,55).

 

DOPO UNA SOLA SETTIMANA DI CONSUMO ORALE IL NUMERO DI COLONIE DI LATTOBACILLI NELLA FLORA VAGINALE AUMENTA IN MODO SIGNIFICATIVO.

PUNTEGGIO DI NUGENT E CLASSIFICAZIONE DEI TAMPONI VAGINALI

  • La vaginosi batterica (BV) è cambiata ed è proseguita come diagnosi microbiologica di flora intermedia (da Nugent di 8 a Nugent di 6)
  • La classificazione della flora vaginale è passata da grado 3 (BV) a grado 2 (flora intermedia, nessuna infezione)
  • L’auto-osservazione da parte delle donne ha descritto una sensazione molto megliore, nessuna perdita, nessun cattivo odore.

RETE SCIENTIFICA

Professore Universitario Associato Dr. med. Herbert Kiss

Medical University di Vienna, Dipartimento OB & Gyn, Vienna/Austria
Presidente della ESIDOG (Società Europea Malattie Infettive in Ostetricia e Ginecologia) ramo austriaco.

Professore Universitario Ordinario D.I. Dr. Wolfgang Kneifel

University of Natural Resources and Applied Life Sciences, Dipartimento di Food Sciences and Technology, Divisione Food Microbiology and Hygiene, Vienna/Austria.

D.I. Dr. Konrad Domig
 

University of Natural Resources and Applied Life Sciences, Dipartimento di Food Sciences and Technology, Divisione Food Microbiology and Hygiene, Vienna/Austria.

 

Professore Docente Universitario Onorario Frank Michael Unger, Ph.D.

Università di Vienna, Dipartimento di Pharmaceutical Technology and Biopharmaceutics, Austria.

 

Professore Ordinario Universitario Magister Dr. Helmut Viernstein

Università di Vienna, Dipartimento di Pharmaceutical Technology and Biopharmaceutics, Austria.

 


DOMANDE FREQUENTI
SULLA VAGINOSI BATTERICA

Che cosa è la vaginosi batterica?

La vaginosi batterica è uno squilibrio della flora vaginale. Normalmente nelle donne sane la flora vaginale è dominata dai lattobacilli. Ci sono molte differenti specie di lattobacilli responsabili del mantenimento di un ambiente sano nella vagina. Se i lattobacilli scompaiono vi è una crescita eccessiva di batteri per lo più anaerobici, come la Gardnerella, la Prevotella e il Mobiluncus, che provocano perdite vaginali e cattivi odori o, talvolta, anche dolori vaginali e/o al basso ventre.


La vaginosi batterica è una malattia infettiva?

La vaginosi batterica non è una malattia a trasmissione sessuale. Essa è causata da una perdita completa dei lattobacilli, che sono responsabili di un ambiente vaginale normale e sano.


Come viene mantenuta una flora vaginale che sia normale?

A seguito dei nuovi dati di ricerca scientifica oggigiorno sappiamo che il tratto intestinale è un serbatoio di lattobacilli. Dagli studi sappiamo che i lattobacilli colonizzano il tratto intestinale. Vengono colonizzati dai lattobacilli soprattutto il retto e l’ano così come la vagina. Se vi è una perdita di lattobacilli nel tratto intestinale, allora vi è un elevato rischio di vaginosi batterica. La perdita di lattobacilli nel retto è associata a vaginosi batteriche ricorrenti in modo frequente.


Come posso evitare la ricorrenza della vaginosi batterica?

C’è la possibilità di sostenere la vagina con lattobacilli sia localmente che per via orale. Nuovi studi scientifici dimostrano che i lattobacilli vaginali della flora vaginale possono essere arricchiti con lattobacilli.



PARTNER/VENDITE

Europa

America

Asia


CONTATTI

HSO Health Care GmbH
HSO Holding GmbH
TUCHLAUBEN 18/12
1010 VIENNA
AUSTRIA

TEL: +43-1-235 07 80
FAX: +43-1-235 07 90
MAIL: office(at)hso.at


IMPRINT

1.) Disclaimer:

This site contains business-to-business information intended for business partners only.

This site is not intended for the final consumer. It is the sole responsibility of the company that markets the product to ensure that all national requirements are followed.

The content of this website is provided only for purposes of general information and constitutes no legal advice on any particular point. HSO Health Care GmbH accepts no liability for direct, indirect or accidental damage and/or consequential damage resulting from access to, or from the use of, this website. This also applies to computer viruses or to the application of information made available on this website. External websites may contain links to this site. Links from this website to another ("hyperlinks") are provided to visitors to our site as a service. These external websites are wholly independent and are beyond the sphere of influence of HSO Health Care GmbH.  Therefore, HSO Health Care GmbH accepts no responsibility whatsoever for the content of such websites, including, but not limited to, their accuracy, completeness, up-to-dateness or compliance with the applicable laws.

2.) Disclosure according to §§ 5 ECG and 25 Subsections 2 and 4 Austrian Media Law

HSO Health Care GmbH
Tuchlauben 18/12
A-1010 Vienna, Austria

TEL: +43 (0) 1 235 07 80
FAX: +43 (0) 1 235 07 90
MAIL: office(at)hso.at

FN 30786k, Handelsgericht Wien
VAT-ID: ATU 15313701

The object of the company is the exercise of the profession of research & development, especially through containing the company HSO Health Care GmbH (FN 353912 i), including necessary assistance.

Managing director: Helmut Essl